Impariamo a usare Il linguaggio delle cose

Nel plesso EL/7 dell’Istituto Comprensivo Montello- Santomauro, nei giorni 26/28 ottobre 2015, prenderà avvio la sperimentazione EDOC@WORK 3.0, nel mese in cui si è celebrata la settimana Europea del Coding.

Le classi quarte e quinte dell’Istituto lavoreranno in maniera laboratoriale, a classi aperte, seguendo due differenti percorsi.

Le quarte, seguite dall’ins. Maria Grazia Fiore e da un tecnico dell’HPE, partner del progetto EDOC@WORK 3.0, sperimenteranno l’intero ciclo della programmazione, partendo dall’analisi di un problema alla sua risoluzione attraverso l’uso di Scratch.

Le classi quinte, guidate dall’ins. Grazia Ungaro e da un tecnico dell’HPE ,sempre in maniera laboratoriale e a classi aperte, si occuperanno di documentare le varie fasi del percorso, attraverso il blog appositamente creato, codingaclassiaperte.wordpress.com.

Si riportano di seguito le varie fasi del percorso, relativamente alle classi V:

Classi V A/C

  • produzione di un testo informativo sul progetto EDOC@WORK 3.0, guidate dalle Inss. Abrescia e Guarnieri
  • di un volantino pubblicitario guidate dall’Ins. Greco

Classe V E

  • produzione di un comunicato stampa
  • ideazione delle domande da utilizzare nell’intervista a bambini e maestra

Classe V B

  • presentazione di wordpress.com
  • creazione di un blog di classe
  • realizzazione di un testo informativo sull’uso di wordpress

Classe V D

  • realizzazione di una sintesi sul progetto “Dal percorso alla mappa (e ritorno)”
  • ideazione delle domande da utilizzare nell’intervista a bambini e maestra

Il linguaggio delle cose… Start!

logo del progettoL’avvio della sperimentazione è stato articolato tra le giornate del 26, 27 e 28 ottobre 2015.
Le quarte e le quinte classi del plesso EL/7 saranno coinvolte in un percorso laboratoriale a classi aperte, in cui alcuni gruppi di alunni sperimenteranno l’intero ciclo della programmazione (dall’analisi del problema all’implementazione della sua soluzione attraverso Scratch), mentre altri si occuperanno di documentare il percorso attraverso il blog dedicato codingaclassiaperte.wordpress.com

modulo google
Modulo Google per la valutazione

La redazione si occuperà anche di testare altri programmi per il coding messi a disposizione dalla piattaforma code.org,  su cui è stata creata un’aula di testing per 20 studenti e per la cui valutazione verrà utilizzato un modulo Google realizzato dalle insegnanti.

Per garantire un percorso inclusivo, si è deciso di creare dei badge identificativi e un’apposita segnaletica per rendere il contesto più comprensibile, attraverso la collezione di simboli per la Comunicazione Aumentativa Alternativa disponibile su ARASAAC.ORG oltre che selezionare specifiche lezioni sempre su code.org.

dislocazione aree di lavoro
Dislocazione sala stampa e area coding

Nella giornata del 28 ottobre, la sala stampa seguirà le attività in corso nell’area coding attraverso la LIM, collegata al dispositivo che farà le riprese in tempo reale. Per la presentazione dell’ambiente Scratch e di WordPress, le docenti si avvarranno dell’assistenza tecnico-scientifica dell’HPE, partner del progetto EDOC@WORK.

Nel corso della mattinata è prevista la visita dell’ing. Giancarlo Magnaghi, esperto tecnico scientifico nominato dal MIUR per la verifica dello stato dell’arte della sperimentazione.

Maria Grazia Fiore